Il Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini
A cavallo tra le Province di Roma e Frosinone, il Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini si estende per circa 30.000 ettari ed è la più vasta area protetta del Lazio. Il territorio abbraccia sette Comuni, situati tra 408 e 1075 m: Jenne, sede dell’Ente, Camerata Nuova, Cervara di Roma, Filettino, Subiaco Trevi nel Lazio e Vallepietra.
Il territorio, prevalentemente montuoso è costituito dalle vette del Monte Viglio (2156 m), del Monte Cotento (2015 m), del Monte Tarino (1961 m) e del Monte Autore (1855 m).
Il Parco è caratterizzato dalla presenza di due corsi d’acqua che creano due splendide valli fluviali: il fiume Aniene che nasce a Fiumata, ma la sorgente più copiosa, più a valle è quella del Pertuso, nel comune di Filettino e il torrente Simbrivio, che ha origine poco a monte dell’abitato di Vallepietra sotto il Santuario della SS.Trinità.
Innumerevoli nel Parco le testimonianze storiche e religiose che hanno attraversato i secoli: le mura “saracene" di Filettino, risalenti al IV – V secolo a.C., i resti del castello di Jenne, dove nacque papa Alessandro IV, e l’imponente Castello Caetani di Trevi nel Lazio, che si estendeva su circa 800mq.
Particolarmente suggestivi sono: il Santuario della SS. Trinità a Vallepietra ed il centro storico di Subiaco ed i Monasteri di Santa Scolastica e di San Benedetto.
Il Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini offre molteplici occasioni di vivere appieno il rapporto genuino e sincero con la natura, la cultura, le tradizioni e i diversi ambienti che lo caratterizzano.

  • Visite e attività presso Centri dei Parco, musei, Aree faunistiche
  • escursioni a piedi seguendo gli itinerari ecoturistici; passeggiate a cavallo; gite in bicicletta e in canoa, laboratori del gusto e dei mestieri
  • escursioni con gli sci da fondo o con le ciaspole; visite guidate ai paesi del Parco
  • progetti di volontariato/servizio civile

Una volta arrivati nel Parco è consigliabile conoscere la natura facendo soprattutto escursioni a piedi. Solo così si può percepire la presenza degli animali, osservare gli ambienti naturali e godere del contatto con la natura. Una regola importante è quella di camminare nel più assoluto silenzio, da soli o in piccoli gruppi; oppure, meglio ancora, partecipare alle escursioni guidate e alle attività organizzate dal Parco o in collaborazione con associazioni del posto. Sulla carta escursionistica, disponibile presso gli Uffici di zona e i Centri Visita, sono indicati circa 105 itinerari ecoturistici, per una lunghezza complessiva superiore a 200 km. Ogni sentiero è contraddistinto sul territorio dalla segnaletica internazionale rosso/bianco/rosso con il numero del sentiero.

Scopri iniziative ed eventi visitando il sito:
www.simbruini.it

L’associazione “Vivere l’Aniene”, con sede a Subiaco, a meno di un’ora da Roma e a 30 minuti da Fiuggi, offre a grandi e piccini la possibilità di fare sport a contatto con la natura vivendo un’esperienza indimenticabile.

Subiaco è una cittadina immersa negli splendidi scenari del Parco Naturale dei Monti Simbruini e conosciuta in tutto il mondo per essere la culla del monachesimo benedettino e della stampa in Italia, grazie ai suoi due monasteri benedettini di San Benedetto e Santa Scolastica.
In questa suggestiva cornice di storia e natura le guide Vivere l’Aniene vi propongono moltissime attività.

Tutte le attività sono svolte da guide accreditate e in totale sicurezza e potrete scegliere dove praticarLe:

in acqua: Rafting. Canoa e Kayak, SUP (Stand up paddle), Canyoning, Rescue Project;

a terra: Trekking, Nordic Walking, Orienteering, Survival;

su roccia: Arrampicata Sportiva, Speleologia.

Scopri tutte le iniziative proposte sul sito:

https://viverelaniene.com/

Tanti gli itinerari di mountain bike, cicloturismo e trekking di diversa difficoltà, che attraversano i luoghi più belli della nostra terra ciociara. Guide qualificate, informazioni dettagliate sugli itinerari e informazioni turistiche sui luoghi da visitare e consigli enogastronomici per godere al meglio le bellezze della Ciociaria, ti saranno fornite presso la reception di ogni “Active Hotels”.

Alcuni esempi di ITINERARI MOUNTAIN BIKE:

 

L’Anello di Acuto  (Fiuggi – Acuto – Piglio – Sentiero e1)

Difficoltà Media-bassa (50% off road)

Con partenza da  Fiuggi, attraversa Acuto, piccolo borgo a 3 Km da Fiuggi. Ha una lunghezza totale di 33,9 km, con un dislivello di 350 m.

Si parte da un’altezza minima di 543 metri per arrivare ad un’altezza massima di 892 metri, accumulando una salita di 504 metri ed una discesa di 508 metri.

Fiuggi – Fumone – Lago di Canterno

Difficoltà media (50% off road)

Con partenza da Fiuggi, costeggia il Lago di Canterno, riserva naturale del WWf, per poi salire verso Fumone, piccolo comune ricco di storia e famoso per essere stato il luogo di prigionia di papa Celestino V.

Ha una lunghezza totale di 36,4 Km.

Si parte da un’altezza minima di 543 metri per arrivare ad un’altezza massima di 788 metri, accumulando una salita di 629 metri ed una discesa di 632 metri.

Campocatino – Pozzotello – Obaco (Arco di Trevi) – Fiuggi

Difficoltà media-difficile (90% off road)

Con partenza da Campocatino,  rinomata stazione sciistica del Lazio, a cui si arriva da Fiuggi con la navetta in circa 40 minuti, attraversa i Monti Ernici passando attraverso L’Arco di Trevi, struttura megalitica antecedente al II secolo a.c. La distanza percorsa con l’arrivo a Fiuggi è di 25,00 Km.

Si parte da un’altezza minima di 622 metri per arrivare ad un’altezza massima di 1935 metri, accumulando una salita di 270 metri ed una discesa di 1441 metri.

Campocatino- Monte La Monna- Guarcino

Difficoltà Difficile (90% off road, 30% portage)

Con partenza da Campocatino,  rinomata stazione sciistica del Lazio, a cui si arriva da Fiuggi con la navetta in circa 40 minuti, ci si dirige sul monte Monna, una delle cime maggiori dei Monti Ernici con i suoi 1952 metri di altitudine e da cui si domina tutta la Ciociaria.

Prima dell’arrivo a Guarcino, si transita dinanzi la Certosa di Trisulti, antico monastero cistercense con una delle più antiche farmacie d’Europa.

Si percorre una distanza totale di 22,3 Km in circa 7 , partendo da un’altezza minima di 576 metri per arrivare ad un’altezza massima di 1942 metri. Salita accumulata 560, discesa 1590

Il ritorno a Fiuggi è previsto con navetta in partenza da Guarcino.

Book your break